Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

franco-ferraresi-sportorino-intervistaL'assemblea elettiva tenutasi oggi presso il Museo di Scienze Naturali di Torino, con prima convocazione alle 10,30 e seconda alle 11,30, ha sancito il cambio al vertice della Federazione Italiana Twirling, da alcuni mesi commissariata. Il nuovo numero 1 dell'organismo è il torinese Franco Ferraresi, vice-direttore settore sport e turismo della Regione Piemonte: "Una grande soddisfazione - ha affermato a caldo - giunta dopo alcuni mesi travagliati. Con oggi si apre un nuovo libro del twirling azzurro improntato alla massima trasparenza, ad un'idea nuova di comunicazione e management, nel complesso ad una traccia operativa in piena sintonia con le linee guida che il CONI sta dettando alle diverse Federazioni nazionali e Discipline Associate.

Il sottoscritto ed il nuovo Consiglio punteranno anche molto sulla valorizzazione delle squadre nazionali. Molte norme statutarie verranno rivisitate o cambiate. Un incarico che ci gratifica ed al contempo responsabilizza. Un altro dei nostri grandi obiettivi è diffondere sempre più la nostra disciplina in campo nazionale e sull'intero territorio". Ferraresi è stato eletto con 1440 voti. Folta la rappresentanza del twirling su scala nazionale, con ben 54 società sulle 60 in totale. L’Assemblea è stata presieduta dal Commissario straordinario, Avv. Marco Durante, che ha esordito spiegando quanto fatto nei quattro mesi di incarico. Parola anche a Gianfranco Porqueddu, vicepresidente della Provincia di Torino e Presidente del Coni regionale.

Questi i consiglieri eletti: Rocchetti, De Vecchi, Russo, Stefanazzi, Tibaldi, Marzorati, Nuzo. Rappresentante Tecnici: De Marchi; Rappresentanti Atleti: Veronica Palermo e Viviana Conte.La parola d’ordine sarà “far squadra” per la crescita del movimento. Emozionale e toccante il video che ha chiuso i lavori, beneaugurate per l’avventura ormai prossima degli Europei di specialità. Il primo importante appuntamento è infatti alle porte. Prende le forme dei Campionati continentali, programmati ad Heilsingborg (Sve) dal 1 al 7 luglio. Circa 30 gli azzurri chiamati a misurarsi con gli avversari. L'eredità dell'ultimo Europeo, disputato proprio a Torino nel 2011, è di molte conquiste (6 ori, 2 argenti ed un bronzo) e la volontà è quella di ripetersi. Da seguire in particolare i collegnesi Daniele Zambito e Giulia Caporgno, campioni in carica nel duo senior e vicecampioni mondiali nella stessa specialità.

Guarda dove praticare Twirling a Torino e dintorni

Twirling CantalupaSi preannunciano due giorni intensi per il meglio del twirling italiano, sabato 22 e domenica 23 giugno. In programma infatti, presso il Centro di Allenamento di Cantalupa, teatro di molte gare di specialità ed allenamenti di alcune tra le più importanti società nazionali, il Gran Galà, autentico preludio agli ormai prossimi Campionati Europei di Helsingborg (Sve) (1-7 luglio). Sabato si terrà il collegiale, e non mancherà occasione per apportare le ultime correzioni agli esercizi. Domenica mattina le prove e domenica pomeriggio, a partire dalle 16,30, spazio al Gran Galà. Si esibiranno una trentina di atlete e atleti, per 18 esercizi. Apertura con la presentazione dei partecipanti, dei tecnici, dei giudici. Quindi spazio, con alternanza poiché alcuni soggetti saranno impegnati in più specialità, agli esercizi individuali, di duo, di team e di gruppo. Ogni esercizio durerà circa 2-4 minuti, per un concentrato di spettacolo di poco più di un’ora. Da tradizione il Palazzetto si riempie poiché per quanti non potranno seguire i nazionali in terra di Svezia si tratta di una vera e propria prova generale da non perdere. In chiusura altra sfilata dei protagonisti, beneaugurate in chiave europea. Le attese sono molte, in termini di podi e medaglie. Intanto sabato prossimo 29 giugno si terrà a Torino l’Assemblea Elettiva per il quadriennio 2013-2016, che vede quale candidato presidente il torinese Franco Ferraresi.

Cerchi dove praticare Twirling a Torino e dintorni http://sportorino.it/cerca.php?sport=123

Twirling Cantalupa - PH.Massimo Pinca Twirling Cantalupa - PH.Massimo Pinca

Colori, bastoni, tecnica, forza fisica, grazia ed eleganza. Quanti contenuti in un solo sport! Si chiama twirling ed il nome deriva dal termine anglosassone “twirl”, ovvero roteare, naturalmente il bastone. L’attrezzo per antonomasia della disciplina, al contempo gioia e dolore dell’atleta che ne è protagonista. Oggi e domani sono circa in 200 i maghi della specialità, junior e senior, impegnati nella lotta tricolore presso il Centro Sportivo di Cantalupa, località a pochi chilometri da Pinerolo che rappresenta una sorta di isola dello sport perimetrata da un’incantevole scenario montano, arricchito nell’occasione da una splendida giornata di sole.

Assegnati oggi i titoli di duo, junior e senior. Una prova che impegna la coppia, dello stesso sesso o composita, in esercizi con musica e coreografia con la giuria pronta a decretarne la riuscita, più o meno perfetta a seconda di vari parametri. Nella categoria Senior A vittoria dei big, Giulia Caporgno e Daniele Zambito, della società Collegno, già vicecampioni mondiali, davanti a Fabio Agagliati e Federica Italia, altri due portacolori del Collegno. Terzo gradino del podio per Valeria Favotto e Noemi Mora, atlete della società Santa Cristina.

Nel duo categoria Junior A affermazione di un tandem della società Sangano, composto da Luca Fasano e Carolina Cerruti. Secondo posto per Marika Ottaviano e Giulia Bertotto, del Cigliano. Bronzo a Gaia Locatelli e Sara Faverato, altre due atlete della società Cigliano. Stessa graduatoria per la prova di giornata, la terza della serie, con la sola differenza del terzo gradino del podio nella categoria junior A. Sullo stesso sono salite infatti Giorgia Venanzi e Angela Bramati, marchigiane della Fantasy.

Al termine le premiazioni, con tanto di Inno di Mameli e con l’intervento del dirigente della Regione Piemonte, Franco Ferraresi e del presidente del Coni regionale, nonchè vicepresidente della Provincia Gianfranco Porqueddu.

Domani si replica, con le gare di team e gruppo. Spettacolo garantito e ingresso libero. Un’occasione per scoprire una specialità dal fascino indubbio, come chi la pratica.

Ufficio Stampa - FITw